FOGLI INFORMATIVI

(ai sensi degli artt. 115 e seguenti D.L.vo n. 385/1993 e delle Disposizioni in materia di Trasparenza della Banca d'Italia)


CONTO DEPOSITO VINCOLATO A TASSO FISSO - CONTONLINE (3000HOL)

Ritorno all'Indice generale


INFORMAZIONI SULLA BANCA
 
Banca  di  Piacenza  soc.coop.  per azioni
Via  Mazzini   20  -   29121  -   Piacenza
Tel.   0523  542111   -   Fax  0523 322870
e-mail: info@bancadipiacenza.it 
sito   internet:    www.bancadipiacenza.it
Iscritta al n. 4389 dell’Albo delle Banche 
e  al  n.  A160793  dell’Albo  Cooperative

CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO

CHE COS'E' IL CONTO DEPOSITO VINCOLATO 
Il Conto Deposito Vincolato è un contratto con il quale il Cliente
deposita presso la Banca una o  più  somme  di  denaro, anche  con
versamenti successivi, per  uno o più periodi di tempo determinati
e la Banca si  obbliga a restituire ciascuna somma rispettivamente
convenuta  e corrispondere gli interessi a scadenza.
 
Principali rischi tipici (generici e specifici): 
- variazione  in  senso sfavorevole delle condizioni economiche,
  ove contrattualmente previsto
 
- il  rischio di controparte,  cioè l’eventualità che la banca non 
  sia in grado di  rimborsare al correntista, in tutto o in parte,
  il saldo disponibile.  Per  questa  ragione la banca aderisce al 
  sistema  di  garanzia   del  Fondo  Interbancario di  Tutela dei 
  Depositi, che assicura a ciascun correntista una copertura  fino 
  a  100.000,00  euro.  A  partire  dal  1°   gennaio   2016,  con 
  l'applicazione delle nuove regole europee  sulla  gestione delle
  crisi bancarie (c.d. direttiva  BRRD),  i depositi  bancari, per
  la  quota non   protetta dal Fondo Interbancario di  Tutela  dei 
  Depositi,  possono essere soggetti al c.d. Bail-in. Per maggiori 
  informazioni  sulla   nuova disciplina è possibile consultare il 
  documento  della Banca d’Italia “Che cosa cambia nella  gestione 
  delle  crisi bancarie” disponibile sul sito www.bancaditalia.it,
  nonchè sul sito della Banca di Piacenza, www.bancadipiacenza.it,
  e sulle postazioni interne di  trasparenza presso le  Dipendenze
  della Banca.

PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE

VOCI
Importo minimo vincolabile (e multipli di EURO 1000)
     EURO      1.000,00     
Importo massimo vincolabile
     EURO      100.000,00     
SPESE VARIABILI Gestione liquidità Spese registrazione di ogni operazione non inclusa nel canone (vedi legenda)
     EURO      0,00     
Spese invio estratto conto corrente (per ogni singolo invio):
                    
- cartaceo addebito sul conto corrente d'appoggio
     EURO      1,60     
- elettronico (tramite servizio di gestione documentale)
     EURO      0,00     
INTERESSI SOMME DEPOSITATE Interessi creditori TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE, con pagamento interessi alla scadenza del vincolo:
                    
- durata vincolo 18 mesi, lordo
               0,400%     
- durata vincolo 24 mesi, lordo
               0,600%     
- durata vincolo 36 mesi, lordo
               0,700%     
- durata vincolo 48 mesi, lordo
               0,800%     
- durata vincolo 60 mesi, lordo
               1,000%     
TASSO ANNUO NOMINALE LORDO DI SVINCOLO: Il Cliente può richiedere lo svincolo anticipato totale o parziale - con preavviso di 35 giorni - rispetto alla durata originariamente pattuita (importo minimo di svincolo EURO 1.000). La Banca riconosce al Cliente, in luogo del tasso concordato per l'intero periodo, un tasso lordo di sostituzione, da applicare dalla data di accensione o di incasso dell'ultima cedola fino alla data di liquidazione, pari al
               0,010%     

RIMBORSO E PAGAMENTO INTERESSI Il rimborso della partita ed i relativi interessi vengono accreditati sul conto corrente di appoggio con valuta pari alla data di svincolo

OPERATIVITA' CONSENTITA La costituzione delle singole partite potrà avvenire unicamente tramite trasferimento della somma mediante giroconto dal conto corrente di appoggio. Non è possibile effettuare sul Conto Deposito Vincolato operazioni non compatibili con le finalità del contratto.

ALTRE CONDIZIONI ECONOMICHE

Non viene applicata nessuna spesa per la produzione e la spedizione 
di documenti di sintesi inviati alla clientela quali proposte unilaterali 
di variazioni condizioni ai sensi dell'art. 118 T.U.B.. 
 
Spese produzione e invio documenti di sintesi periodici:

- cartaceo                                                             EURO      0,90

- elettronico (tramite il servizio di gestione documentale)            EURO      0,00

VALUTE

GIROCONTI:                                             PARI VALUTA

ALTRO

Ritenuta fiscale sugli interessi creditori:
di legge

Imposta di bollo: 
di legge

Condizioni riservate ai titolari di conto corrente "CONTONLINE" "AMICI 
FEDELI, MILLENNIAL E OMNIBUS"

RECESSO E RECLAMI

Recesso dal contratto                                      
Si può recedere dal contratto in qualsiasi momento, senza penalità
e senza spese di chiusura del conto, fatto salvo  quanto  previsto
in materia di svincolo delle partite.

Tempi massimi di chiusura del rapporto contrattuale   
GIORNI 15, e comunque ad avvenuta contabilizzazione  di  eventuali 
operazioni in sospeso da regolare sul conto corrente di appoggio.

Reclami 
I reclami vanno inviati alla Banca al seguente indirizzo:
Banca di Piacenza
Ufficio Reclami
Via Mazzini 20
29121 Piacenza,
mail: segreteria.generale@bancadipiacenza.it
PEC: bancadipiacenza@bancadipiacenza.legalmail.it
che deve rispondere entro 60 giorni dal ricevimento.
Se il Cliente non è soddisfatto della risposta o se non  ha  avuto
risposta  entro  i  60  giorni,  prima di ricorrere al giudice può 
rivolgersi a:
- Arbitro Bancario Finanziario (ABF). 
  Per sapere come rivolgersi all’Arbitro si può consultare il sito
  www.arbitrobancariofinanziario.it, chiedere   presso  tutte   le
  Filiali della Banca d’Italia, oppure chiedere alla Banca
- Conciliatore   BancarioFinanziario   -   Associazione   per   la 
  soluzione    delle   controversie    bancarie,   finanziarie   e 
  societarie – ADR (il Regolamento del Conciliatore è consultabile 
  sul  sito  www.conciliatorebancario.it)  o  a   qualsiasi  altro 
  organismo  iscritto  nell'apposito registro tenuto dal Ministero 
  della  Giustizia  e  specializzato   in   materia   bancaria   e 
  finanziaria  (sul  sito  www.giustizia.it è disponibile l'elenco 
  degli organismi di mediazione iscritti nel predetto registro).

LEGENDA
 
Canone annuo Spese fisse per la gestione del conto
Spesa singola operazione non compresa nel canone Spesa per la registrazione contabile di ogni operazione oltre quelle eventualmente comprese nel canone annuo
Spese annue per conteggio interessi e competenze Spese per il conteggio periodico degli interessi, creditori e debitori, e per il calcolo delle competenze
Spese per invio estratto conto Commissioni che la Banca applica ogni volta che invia un estratto conto, secondo la periodicità e il canale di comunicazione stabiliti nel contratto
Spese di registrazione di ogni operazione Si intendono le spese applicate per la registrazione contabile dei movimenti sul rapporto delle operazioni e delle eventuali specifiche commissioni o spese
Partita Ciascuna somma depositata è vincolata per tutto il periodo di tempo pattuito dal Cliente con la Banca al momento del deposito della stessa. Con il deposito della somma si costituisce una partita per la quale viene pattuito un periodo di vincolo e un tasso di interesse. La valuta applicata al singolo accredito determina la decorrenza degli interessi e del vincolo
Conto di appoggio Per l’apertura del Conto Deposito Vincolato occorre essere intestatario di un conto corrente, intrattenuto presso la Banca da utilizzare come conto di appoggio per effettuare i trasferimenti di denaro
Limiti di importo La Banca si riserva il diritto di indicare un limite minimo per la singola partita

01/03/2021 - (Fine prodotto) - Pag. 176 -

INDICE GENERALE